Persona

Detrarre le polizze infortuni, anche quelle del conducente, si può

Milano.

Primavera, splendido meteo. Devo fare la dichiarazione dei redditi. Per me è aramaico antico scritto al contrario da un ubriaco. Chiamo a raccolta tutta la mia competenza e…vado al CAF. Lì mi chiedono gli estremi delle assicurazioni dei veicoli: mi sono sempre chiesto il perché, ma senza troppa convinzione. Sì lo so che le “infortuni del conducente” si possono detrarre, ma io ne ho una sull’auto, una sullo scooter, una sulla moto….mmhhh, ma guido solo io: non saranno troppe? E se ne stipulassi solo una sulla mia persona eliminando le altre dalle polizze auto?

Le polizze infortuni possono essere detratte per il 19% anche quando inserita all’interno di una polizza auto, infatti quella parte di premio è anch’essa detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

Le polizze infortuni del conducente dovrebbero essere inserite in ogni polizza di responsabilità civile da circolazione, soprattutto se si assicura un veicolo a due ruote come moto o scooter intrinsecamente più pericolosi.

Ma una persona potrebbe possedere più di un veicolo, o trovarsi alla guida di uno o più veicoli per lavoro: in questi casi spesso è meglio avere una polizza infortuni personale che copra la persona identificata, anche solo come passeggero.

Potresti avere la garanzia infortuni del conducente già attiva sulla tua polizza auto o moto, in questo caso puoi portarla in detrazione nella dichiarazione dei redditi.

Detraibilità infortuni

Anche le polizze infortuni del conducente sono detraibili:

Chiedimi come!

Comments are closed.

Next Article:

0 %